Lavorare su più di un monitor può farti risparmiare molto tempo e aumentare la tua produttività. Tuttavia, se non hai un secondo monitor a casa o se hai bisogno di un secondo monitor solo per un breve periodo di tempo, puoi utilizzare il tuo Android. Questa può essere un’opzione migliore perché non occuperà molto spazio ed è anche portatile.

In questo articolo, ti mostreremo diversi modi in cui puoi utilizzare il tuo dispositivo Android come secondo monitor. Inoltre, esamineremo il processo di impostazione di Android TV e tablet come secondo monitor.

Come utilizzare Android come secondo monitor per un PC Windows

Esistono molte app di terze parti che possono trasformare il tuo Android in un secondo display. Per Windows, la migliore app che puoi usare è spazio scrivania, un’app per il mirroring dello schermo e l’estensione dello schermo. Affinché funzioni, ci sono un paio di cose che devi fare:

  1. Scarica Driver di Spacedesk sulle tue finestre. Assicurati di scegliere il tipo di file di installazione corretto per la versione del tuo sistema operativo Windows.
  2. Segui le istruzioni sullo schermo per installare Spacedesk.
  3. Installare l’app Spacedesk sul tuo dispositivo Android.
  4. Apri l’applicazione.
  5. Tocca il + accanto a Connect to Primary Machine (Server).
  6. Inserisci l’indirizzo IP del tuo Windows.
  7. Tocca il Connect.

Quando questi due dispositivi sono collegati, lo schermo di Android sarà lo stesso del display di Windows. Se non vuoi che il tuo Android esegua il mirroring dello schermo di Windows ma piuttosto che agisca solo come sua estensione, questo è ciò che devi fare:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse in qualsiasi punto del display di Windows.
  2. Scegliere Display Settings.
  3. Selezionare Extend these displays nel menu a tendina.
  4. Clicca sul Apply.

La cosa buona di questa app è che hai solo bisogno di una connessione Internet per usarla, senza bisogno di un cavo USB. Assicurati solo che Windows e Android siano sulla stessa rete LAN. Tieni presente che l’app Spacedesk Android può essere utilizzata solo con il driver Windows Spacedesk.

Come utilizzare Android come secondo monitor per un Mac

La migliore app per il mirroring dello schermo e l’estensione disponibile per il tuo Mac è iDisplay. Questo è ciò che devi fare per rendere il tuo Android un secondo monitor sul tuo Mac:

  1. Scarica i driver iDisplay dal loro sito web.
  2. Consenti a iDisplay di apportare modifiche al tuo dispositivo.
  3. Segui le istruzioni sullo schermo per installare iDisplay sul tuo Mac.
  4. Riavvia il tuo Mac se richiesto.
  5. Scarica l’app iDisplay dal Google Store.
  6. Aprilo sul tuo dispositivo Android. L’app inizierà immediatamente a cercare i dispositivi nelle vicinanze.
  7. Collega il tuo Android al tuo Mac.
  8. Scegli tra Additional Monitor e Mirrored Monitor.

Questo è tutto quello che c’è da fare. Puoi anche utilizzare iDisplay con dispositivi Windows e iPhone. Assicurati solo che i due dispositivi siano collegati allo stesso Wi-Fi. Puoi persino utilizzare iDisplay per collegare tre o anche quattro monitor. Inoltre, puoi collegare più dispositivi contemporaneamente, anche se questo vale solo per la modalità Mirror.

Come utilizzare Android come secondo monitor per Linux

La maggior parte delle app per il mirroring e l’estensione dello schermo funziona solo per Windows e Mac, ma gli utenti Linux possono rivolgersi a l’app Deskreen. Inoltre, questa app ti consente di utilizzare più display contemporaneamente. Affinché funzioni, dovrai disporre di Wi-Fi o Ethernet a 5 GHz. Dopo aver scaricato l’app sul tuo Linux, ecco cosa devi fare dopo:

  1. Scarica l’app Deskreen sul tuo Linux.
  2. Fare clic con il tasto destro sul file scaricato e andare su Properties.
  3. Controlla il Allow executing file as a program.
  4. Apri l’app sul tuo Linux. Vedrai un codice a barre e un link nella finestra.
  5. Scansiona il codice a barre o copia il link sull’app mobile.
  6. Collega i due dispositivi.
  7. Clicca sul Allow.
  8. Scegliere Share Screen View o Share App View.
  9. Conferma di voler condividere il tuo display Linux sul tuo dispositivo Android.

Con Deskreen, puoi utilizzare solo Wi-Fi o Ethernet a 5 GHz per connettere questi due dispositivi oppure puoi utilizzare un cavo USB. Questa app è gratuita ed è molto facile da usare.

Come utilizzare Android come secondo monitor tramite un cavo USB

Qualsiasi delle app di terze parti sopra menzionate può essere utilizzata anche con un cavo USB. Questo metodo può essere più conveniente in situazioni in cui non si dispone di una connessione Wi-Fi. Tuttavia, per scaricare una di queste app, devi essere connesso a Internet.

Fondamentalmente, qualunque sia l’app che scegli, ecco come puoi usarla con un cavo USB:

  1. Collega il tuo dispositivo Android e il tuo computer o laptop con un cavo USB.
  2. Scarica l’app scelta sul tuo computer.
  3. Segui le istruzioni sullo schermo per installarlo.
  4. Scarica l’app sulla tua app Android.
  5. Collega i due dispositivi.

Non vorrai scollegare lo schermo USB mentre condividi lo schermo. Poiché il metodo USB è un’alternativa, puoi anche utilizzare semplicemente il Wi-Fi per mantenere la connessione tra questi due dispositivi. Assicurati solo che sia lo stesso Wi-Fi.

Come utilizzare Android TV come secondo monitor

Non solo puoi utilizzare il tuo dispositivo Android come secondo monitor, ma puoi fare lo stesso con la tua Android TV. In questo caso, la tua Android TV e il tuo computer dovranno essere sullo stesso Wi-Fi. Potresti anche aver bisogno di un cavo HDMI o potresti usare il tuo Android TV come secondo monitor in modalità wireless con Chromecast. L’app Chromecast e l’estensione Chrome possono essere utilizzate con il computer e il telefono.

Come forse saprai, Chromecast ti consente di riprodurre film e programmi TV sul tuo computer, che puoi guardare sulla TV. Dopo aver aggiunto l’estensione Chromecast al tuo Chrome, ecco cosa devi fare per utilizzare la tua TV Android come secondo monitor:

  1. Apri Google Chrome sul tuo computer.
  2. Fai clic sul pulsante Chromecast nell’angolo in alto a destra del browser.Avanti a Cast this tab to… seleziona la freccia a destra. Vedrai le seguenti opzioni: Cast current tab, Cast entire screen, o Audio mode.
  3. Selezionare Cast entire screen.
  4. Clicca su Yes nella finestra di conferma.
  5. Seleziona la tua Android TV nell’elenco dei dispositivi e attendi che questi due dispositivi si connettano.

Ora sarai in grado di utilizzare il tuo Android TV come secondo schermo. Quando non vuoi più utilizzare la tua Android TV per questo, puoi semplicemente fare clic su Stop sharing sul tuo computer.

Come utilizzare un tablet Android come secondo monitor

L’utilizzo di un tablet Android come secondo monitor potrebbe essere un’opzione ancora migliore per uno schermo molto più grande. Puoi utilizzare una qualsiasi delle app che abbiamo menzionato sopra per il tuo tablet Android. Se non vuoi usarne nessuno, puoi scaricarlo Splashtop XDisplay cablato. Questa app è compatibile con dispositivi Windows, macOS, iOS, Kindle e Android. Tieni presente che avrai bisogno di un cavo USB per questa app.

Per utilizzare il tuo tablet Android come secondo monitor, procedi nel seguente modo:

  1. Scarica l’app Splashtop Wired XDisplay sul tuo computer. Assicurati di scegliere la versione corretta per il tuo sistema operativo.
  2. Segui le istruzioni sullo schermo per installare l’app.
  3. Scarica l’app sul tuo tablet Android.
  4. Collega questi due dispositivi con un cavo USB.
  5. Inizia a utilizzare il tuo tablet Android come secondo schermo.

Estendi lo schermo con il tuo Android

Ci sono molte ragioni per volere un secondo schermo, che sia per lavoro o per divertimento. Fortunatamente, ci sono varie app di terze parti che puoi utilizzare per estendere o eseguire il mirroring del display del tuo computer. Tutto ciò di cui hai bisogno è una connessione Internet e un cavo USB.

Hai mai usato il tuo dispositivo Android come secondo schermo prima d’ora? Quale app hai usato? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Previous articleCome scaricare un video con un BLOB nell’URL
Next articleCome usare i plugin con Ableton